Chi si gode il cammino non si chiede quanto manca alla meta. E tu, se per caso vieni a saperlo, rallenta.

Alpe Amburnero 1/11/15

Approfittiamo della bella giornata di sole per fare una passeggiata da la Bossola (Graglia) fino all'Alpone e poi all'alpe Amburnero di Sotto. Poi scendiamo traversando fino a San Carlo. Appena usciti dal bosco la vista è amplissima, stupenda, piena di luce. Sopra Biella e verso la pianura ristagna una cappa di smog che conferma l'aumento pur minimo del PIL. Oltre la Serra l'aria è invece chiarissima, dalla valle d'Aosta scende, o meglio sale a quest'ora, una corrente di aria più pulita.
I faggi, bellissimi in questa zona, sono in gran parte spogli, gli aghi dei larici stanno cambiando colore, gli alpeggi sono già tutti vuoti. E' uno dei momenti migliori della montagna, e in giro non c'è nessuno.
E' una breve passeggiata di tre ore, 500 mertri di dislivello, ma ti riempie la giornata di bellezza.

Cappelletta graziosa a La Bossola di Graglia


Un faggio ci osserva mentre saliamo.





Sul Roc delle Fate 




La solita vasca da bagno che funge da abbeveratoio, all' Alpone





Alpe Amburnero di Sotto




Scendiamo verso San Carlo. Lo strato di smog entra nella valle fin sotto il Mucrone.






A San Carlo



Da San Carlo verso la Bossola